Associazione culturale
sinemò

Il museo che accoglie

Accessibilità, Eventi No Comment

 

Il 6, 7 e 8 giugno 2016, il #MUSTLecce propone tre giornate di incontri e laboratori gratuiti sui temi della didattica dell’arte e dell’inclusione rivolte a operatori, educatori museali e appassionati, alla luce dei nuovi progetti educativi del Museo.
Si parte lunedì con la Giornata inaugurale “Il Museo che Accoglie. Azione, relazione e partecipazione al MUST”.

 

Lunedì 6, martedì 7 e mercoledì 8 giugno 2016 il MUST – Museo Storico Città di Lecce, alla luce della sua crescente attenzione e apertura ad una vocazione educativa e formativa, propone un corso di formazione rivolto a professionisti ed educatori museali, insegnati, studenti ed appassionati del settore sul tema del “Museo che accoglie”.

I temi toccati saranno molteplici: dalla didattica dell’arte ai libri illustrati, dall’apprendimento interdisciplinare continuo nelle sue dimensioni formale e informale, alla promozione e attuazione di percorsi inclusivi per i diversi pubblici, al museo accessibile come spazio messo a disposizione del sociale e delle sue risorse.

Saranno proposti incontri pratici e teorici per approfondire una metodologia di lavoro fondata sulla partecipazione attiva dell’osservatore, sulla narrazione come strumento per una fruizione dei pubblici, sul coinvolgimento multisensoriale capace di attivare l’esperienza dei partecipanti, capire l’importanza della qualità degli spazi, dei materiali didattici, elementi peculiari dell’attività dei Servizi educativi – Atelier e Libroteca d’Arte del MUST.

Si partirà lunedì 6 giugno alle ore 15.00 con l’incontro di presentazione di “MUST, da un altro punto di vista”, il progetto sperimentale di inclusione volto alla formazione di mediatori museali non vedenti per la valorizzazione in chiave multisensoriale e narrativa della collezione permanente “De Sculptura” ospitata all’interno del Museo Dedicato al pubblico con e senza disabilità visiva, “MUST, da un altro punto di vista” nasce dalla collaborazione di LedA – Laboratori educativi e didattici per l’Arte, Associazione culturale Sinemò, ASCUS UIC Lecce e Istituto per Ciechi “Anna Antonacci” di Lecce.

 

13342927_1056987021035003_5275317873034145184_n

 

L’incontro, introdotto dai saluti istituzionali del Direttore del MUST, Arch. Nicola Elia, e dagli interventi delle Associazioni coinvolte, intende proporre una focus sulla narrazione come strumento particolarmente duttile e congeniale alla mediazione del patrimonio culturale, alla luce anche e soprattutto di buone pratiche in altri musei italiani. È inoltre prevista la presentazione di un progetto di inclusione dedicato a persone con Alzheimer e loro caregivers.

Seguirà un laboratorio sulla “L’audio-descrizione per una fruizione inclusiva delle collezioni museali”, a cura dell’associazione Sinemò e, a chiusura della giornata, la visita al buio tattile e narrativa tra le opere della collezione permanente “De Sculptura” del MUST.

 

Immagine che rappresenta il Laboratorio audiodescrizioni per non vedenti a cura di Valentina terlizzi

 

Tutte le attività dei tre giorni di formazione sono a ingresso libero. Per i laboratori è richiesta prenotazione all’indirizzo gestioneservizi@mustlecce.it

 

Segue il programma di lunedì pomeriggio.

Ore 15.00 – 17.00 Incontro “MUST, da un altro punto di vista” – I progetti di inclusione e accessibilità del MUST Interverranno:

Nicola Elia | Direttore MUST – Museo Storico Città di Lecce e Responsabile SAC – Terre di Lupiae

Tony Donno | Istituto “Anna Antonacci” Lecce

Antonio Potenza |Segretario ASCUS UIC Lecce

Valeria Felino | UNIVOC Lecce Andrea Potenza | Associazione Sinemò

Melania Longo | LedA e Responsabile Servizi Educativi MUST Maria Chiara Ciaccheri |

Musei Senza Barriere Stefania Bertini | Museo Benozzo Gozzoli, Castelfiorentino (FI)

 

Ore 17.30 – 19.00 “L’AUDIO-DESCRIZIONE PER UNA FRUIZIONE INCLUSIVA DELLE COLLEZIONI MUSEALI” Laboratorio a cura di Valentina Terlizzi, Dottore di ricerca in Conoscenza e Valorizzazione del Patrimonio Culturale, Associazione Sinemò.

Il laboratorio, della durata di un’ora e mezza, ha la finalità di illustrare ai partecipanti le fasi di realizzazione di un’audio descrizione in ambito museale per fruitori con disabilità visiva. È uno strumento complesso che necessita di momenti di cooperazione e confronto all’interno di un gruppo di lavoro. Dopo una breve introduzione sulle linee guida di riferimento, l’analisi di testi e l’ascolto di file specifici, i partecipanti, suddivisi in piccoli gruppi, lavoreranno alla stesura di una prima bozza descrittiva di un’opera d’arte esposta all’interno delle sale del MUST.

 

Ore 19.30 – 21-00 MUST, DA UN ALTRO PUNTO DI VISTA – Percorsi tattili e narrativi nella collezione permanente “De Sculptura”

Torna al MUST l’apprezzatissima visita al buio tattile ad alcune opere delle collezione permanente “De Sculptura”. L’esplorazione questa volta si concluderà con un momento dedicato alla creazione di una storia a partire dalla raccolta delle sensazioni, dei pensieri, dei commenti dei partecipanti. Il momento della narrazione sarà condotto da un mediatore vedente ed uno non vedente, secondo il metodo di narrazione creativa TimeSlips.

 

Info aggiornate alla pagina evento https://www.facebook.com/events/488700164672572/

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *